Essenza creativa

"Bisogna avere un cuore capace di pazientare; i grandi disegni si realizzano solo con molta pazienza e con molto tempo."
San Francesco di Sales

Sono passati molti anni, da quando Carla si fermò davanti alla bottega di ceramica de Veronica Zavoli, rimanendone perdutamente rapita , quello fu l'inizio di una passione che diventerà parte integrante della sua essenza di donna. Da Lei apprende le basi della ceramica, la modellazione, l'uso degli smalti.

Ma l'amore per il disegno e il "pallino" per l'arte  nasce con Carla.



Laureata in Architettura per amore si trasferisce a Santarcangelo di Romagna.
Ma le lezioni prese nella bottega di ceramica erano  ormai parte di se stessa e con pazienza, passione inizia giorno per giorno a provare.

"Ho cominciato ad esercitarmi sola, negli anni  a più riprese, ma questa passione non mi ha mai abbandonato e nessuna l'ha mai sostituita, nonostante mi sia avvicinata al mosaico, al cucito creativo, agli origami.



Inizia solo per il piacere di creare, il sevizio di piatti che quotidianamente ancora utilizza, le tazze regalate agli invitati per il suo matrimonio.

"Dopo aver tediato gli amici con regali handmade per molti anni e in svariate occasioni, proprio loro sono stati a dirmi di credere in quello che facevo."


Carla non ha ancora un laboratorio tutto suo, la ceramica richiede attrezzature costose e molto spazio, al momento si appoggia presso il laboratorio di Remigio, mastro tornitore di Villa Verucchio.


"Sebbene alcune fasi della realizzazione degli oggetti possano essere svolte a casa, confesso che amo molto lavorare accanto a Remigio e sua moglie Elide e Francesca, perché sono momenti in cui condividiamo solo stesso spazio ma soprattutto, scambiamo conoscenze ed idee"


Nel corso del tempo il suo stile si è evoluto, passando dai disegni astratti a soggetti floreali e piccoli animali, amando la scrittura imprime nella ceramiche frasi belle da rileggere mentre si sorseggia un tazza di the.


" La mia ceramica è contraddistinta da una base chiara, smaltata o ingobbiata, decorata a mano con applicazioni a rilievo oppure dipinta. I colori sono tenui e carichi di acqua, l'amore per il bianco ha influenzato anche la scelta del nome della mia attività, Io&bianca"




Giorno per giorno sta imparando l'uso del tornio per la creazione dei suoi oggetti, anche se ancora ogni creazione viene diversa una dal'altra, dando, proprio, l'essenza dell'handmade.


"Amo tantissimo fare pezzi piccoli, bottoni, spille o ciondoli che confeziono con tessuto,mi piace abbinare la ceramica con stoffe e pizzi ".


L'ispirazione per le sue creazioni nasce per caso, un libro o una rivista può dare a Carla lo spunto per una determinata creazione o una forma o semplicemente l'utilizzo di un colore.

"Le idee non hanno mai  una fonte sola, mi capita di rielaborare in ceramica oggetti di carta, oppure di feltro e dipingere i soggetti di cartoline che mi capitano tra le mani".


Carla è moglie e mamma e architetto, si divide tra famiglia e lavoro e la sua passione, avrebbe bisogno di molto più tempo , perché le cose belle richiedono tempo e dedizione.


"Purtroppo il tempo non è mai abbastanza e si sa per fare le cose belle il tempo inevitabilmente serve. Se è vero che ho ancora priorità di tipo familiare, perché i bambini hanno bisogno di qualcuno che li segua, è vero che lentamente si avviano verso una progressiva indipendenza ed io riesco ogni giorno di più a ritagliare i miei spazi".


" So di non avere scuole di ceramica alle spalle, quello che conosco oggi nasce dai corsi che ho frequentato e dall'esperienza. No so se sia abbastanza, per ora so che fare ceramica mi aiuta a stare bene, è per me quasi una forma di meditazione. "


Commenti

Post più popolari