Un dinosauro a pois

La frase più bella che ricordo nella mia vita l’ha detta un bambino quando parlava di un disegno: “Che cos’è un disegno? E’ un’idea con intorno una linea”. E’ bellissimo, questa è tutta la mia vita.
Bruno Bozzetto

C'era una volta un dinosauro, anzi no c'era Indiana Jones, no forze c'era Mary Poppins ... no c'era anzi c'è un illustratrice che intorno al disegno ha scritto la sua vita.


La storia inizia così, Roberta è una bambina cresciuta con in mano carta e colori e nella testa tanti sogni,da piccola voleva diventare un archeologo, Mary Poppins e poter studiare i dinosauri, viaggiando intorno al mondo,vive a Torino dove studia lingue sperando in un futuro da esploratrice del mondo. 


"Ho frequentato il corso di Scenografia per il teatro, dato una tesi i Sartoria e Progettazione del Costume, ma in nessuno di questi ambiti sentivo di essere in grado di esprimermi. Una volta laureata ho lasciato da parte il disegno per un periodo, chiedendomi se davvero fosse la strada giusta o il mio cuore mi avesse tratta in inganno"





Capita che i nostri occhi non riescano a vedere il nostro percorso, siamo presi dalle mille domande che ci poniamo e da cui, aspettiamo invano risposte, senza renderci conto che ci allontanano giorno per giorno da noi  stessi.
Roberta comprende che il suo mondo, la sua vita erano quei colori quelle linee tratteggiate su di un foglio.



"Nel 2010 ho capito. Era sempre stato lì sotto i miei occhi, ma io distratta da chissà cosa, non riuscivo a vederlo. Io amavo le storie, i libri, il profumo della carta e creare con i miei disegni racconti di avventure che avrei voluto vivere "





Ascoltando il suo cuore si iscrive ad corso di illustrazione per l'infanzia e da lì tutto inizia.

Con la complicità di un amico Lorenzo Naia, per gli internauti conosciuto coma la Tata Maschio, illustra e pubblica la sua prima storia per bambini, Mr Creen ha fame.



" Ma la svolta vera è arrivata nel novembre di due anni fa con la pubblicazione di Fiabe in Rosso,edito da Verba Volant Edizioni sempre con la collaborazione di Lorenzo, una raccolta di fiabe della tradizione, ma con finali rivisitati per affrontare la violenza sulle donne e delle differenze di genere."




Insieme a Lorenzo e alla nuova casa editrice pubblicano altri tre libri, " Briciole" un racconto ambientato a Parigi, "Il Nonnario" una raccolta di filastrocche dedicate ai nonni e "La Finestra" un libro che parla di amicizia e immaginazione.




Oggi Roberta passa le sue giornate tra l'illustrazioni per l'infanzia, commissioni private, progetti personali e workshop per bambini ed adulti

Ogni tanto il suo spirito da gitana la richiama verso nuove avventure ma guardando i suoi colori si sente una privilegiata a dedicare il suo tempo ad un mestiere creativo.


Roberta ha creduto fermamente nei suoi sogni, ha studiato, ha sofferto, ha superato i suoi limiti per portare avanti il suo progetto.



" Cosa c'è di me nelle mie illustrazioni? Tutto quello che amo, le passeggiate in montagna, i classici della letteratura, la mia città, la passione infinita per i viaggi. E i dinosauri? Bé,sono con e in ogni momento"

Commenti

Post più popolari