Cristina

"Non è solamente una sartoria, ma un piccolo mondo dove l’ispirazione è tratta dalla natura che lo circonda, dai grandi romanzi del XIX secolo, dal passaggio lento tipico dei fiumi di pianura,dal paesaggio intervallato da grandi salici piangenti, campi coltivati e maestose ville in marmo."



Adagiata nella campagna Veneziana,si trova una casa degli inizi del 900, tutto intorno le maestose ville de XVII secolo, e in lontananza lo scorrere del naviglio del Brenta.

Due gatti acciambellati accanto alla finestra il raggio del  tiepido sole delle mattine d'inverno rischiara la stanza, mentre Remus aspetta impaziente la sua passeggiata quotidiana, la casa è avvolta da un rassicurante  silenzio che viene interrotto dal suono della macchina da cucire proveniente dal piano di sopra.



E' in questa cornice che Cristina dà vita ai suoi abiti, creazioni senza  tempo, ispirate a donne forti realmente esistite o uscite da una pagina di un libro.



Cristina è una Sarta, di quelle che ormai non se ne trovano più, ogni abito commissionato è progettato e realizzato lentamente e con cura dalle sue abili mani.
Tessuti naturali, bottoni in legno o madreperla, filati di alta qualità sono i materiali utilizzati per realizzare ogni capo.



"Qui in atelier il ritmo della vita rallenta, le giornate sono scandite dalla luce, dal cambio delle stagioni, dal crepitio del fuoco in inverno, dal canto degli uccelli in primavera e dal ronzare delle api durante la stagione estiva."



Tutto ha uno scopo, realizzare un abito che sarà per sempre, con meticolosa cura, con amore e passione, un gesto d'amore per chi lo riceverà.



"Ho poche certezze nella mia vita. Una di queste è chiamare i miei abiti come le eroine della letteratura".



Esattamente come i capolavori della letteratura a cui si ispira, i suoi abiti sono pura poesia, un pezzo di tempo che rimarrà sempre con noi

Commenti

Post più popolari