Lato destro



"Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore e uniche coloro che usano entrambi."


Rita Levi-Montalcini


Intraprendiamo scelte che consideriamo giuste, compiute con raziocinio, in grado di soddisfare ogni nostro desiderio.
Scelte che percorriamo tutte d'un fiato, conquistiamo successo e soddisfazione ma basta fermarsi per rendersi conto che tutto questo non basta.
Marina, ha nei suoi ricordi di bambina, l'amore per l'arte e la passione per i lavori manuali.
Ma segue un'altra strada che la porterà lontano da  questo paese, conquistando tutto ciò che il lavoro le può dare.


Apparentemente la vita che molti vorrebbero avere, ma si rende conto che tutto questo non è riuscito a colmare il "lato destro del cuore".

Cerca e ritrova la sua creatività, frequentare corsi  e fra i tanti che le proponevano, rimane colpita dagli acquerelli, dove impara a dipingere paesaggi coccolati dalle varie stagioni dell'anno.



Da qui riparte il suo percorso creativo, una sera d'estate si imbatte in un corso per acquarelli botanici, da quell'istante tutto è chiaro e preciso, continuare a dipingere le opere d'arte che la natura ha da offrire.



Perfezionista qual'è, frequenta corsi e workshop, visita giardini botanici, ogni momento è l'ideale per disegnare.
"Mi piace girovagare per i prati cittadini a raccogliere ciò che  la natura ha da offrire in ogni stagione e spesso mi trovate parcheggiata in macchina a disegnare sul mio taccuino".




Sperimenta ancora, ritornando sempre al suo cuore, l'illustrazione botanica. Fiori, bacche, piante e foglie sono i suoi modelli.

"Con l'arrivo di mia figlia, la mia vena creativa ha subito una piccola deviazione.Non avendo più molto tempo da dedicare all'illustrazione botanica, ho colmato la mia creatività con lo scrapbooking, mini corsi di disegno, taglio cucito"



Oggi il suo laboratorio è una secretaire in salotto dove tiene tutta  la sua attrezzatura, pennelli, colori, libri e stampe botaniche.

"Quando mi sento fuori fase, mi basta starmene seduta nel mio angolo e sfogliare qualche libro e colori e ogni cosa ritorna al suo posto.


"Adoro pianificare e organizzare il lavoro, fare ricerche sul soggetto e documentarmi il più possibile, ma il più delle volte questa ricerca prosciuga entusiasmo e tempo".

Il conflitto tra testa e cuore è un duello impari, perché a vincere è sempre la parte passionale e spontanea che risiede infondo a noi.


"Mi rendo conto che le mie creazioni più spontanee sono quelle che mi hanno dato più soddisfazione".


Molti dei suoi disegni vengono utilizzati per creare stampe, biglietti d'auguri, adesivi, pattern per taccuini e stoffe.


"Non avendo una formazione artistica convenzionale, sono sempre alla ricerca di corsi di illustrazione. Il mio sogno ?Poter  seguire il corso di diploma alla Society of Botanical Artists".

Commenti

Post più popolari