Ora è il mio Sogno

"Forse non era il mio sogno, ma è ORA il mio sogno!"

Mi sono imbattuta in un articolo, in cui veniva messo in evidenza 

come a molti capita dopo il percorso di studi per ragioni inerenti a 
quel mondo, strano,difficile e complicato chiamato lavoro di rimanere fermi ed ancorati in un vita che troviamo difficile  da cambiare.

Non è semplice uscirne, perché intervengono situazioni difficili da cambiare, ci si adagia in circostanze di  convenienza che non rompono quegli equilibri  necessari per la nostra esistenza.

Ma se l’ancora ci viene data da circostanze esterne? Se ad un tratto della nostra vita il fermo arriva proprio quando tutto è perfetto?.

Sara è un architetto apprezzato, ha realizzato una parte del suo sogno, correva verso il successo, ad un certo punto senza preavviso è stata costretta  a bloccare la sua corsa, le diagnosticano precocemente la sclerosi multipla e questo è il punto di fermo.

Difficile abbandonare ciò che si è sempre sognato, amato e voluto. 

"Così , a malincuore, ma sapendo di non avere all'epoca alternative, ho salutato i miei capi e i miei colleghi e mi sono reinventata una seconda vita lavorativa.
Sono stata fortunata perché i miei avevano un'attività secondaria e da poco era andata via proprio l'architetto che sene occupava .E così ho iniziato sempre a fatica, molta fatica, a imparare un nuovo lavoro. Di progetti si parla sempre però, solo che sono oggetti, lampade, specchi, complementi d'arredo e bijoux."


"E' il riutilizzo artistico degli scarti di produzione dell'attività principale di famiglia.
E' un'attività ecosostenibile al 100%. Questo vetro colorato si chiama dicroico, sul vetro trasparente viene fatto un trattamento di deposito di metalli in alto vuoto.
Non mi piaceva assolutamente quando ho iniziato, ho fatto molta fatica e almeno una volta a settimana se non due, passavo nel vecchio studio.
Poi, mettendoci sempre piu' qualcosa di mio, ingentilendo quel vetro colorato per me così "pacchiano", mi sono INNAMORATA di questo mio nuovo lavoro.
E questo innamoramento si consolida ogni anno sempre di più:"


Non è una storia strappa lacrime ma semplicemente un modo 

diverso di impostare la propria vita di fare di una difficoltà un 

punto di forza.  

Non bisogna mai fermarsi ma sempre saper intraprendere nuovi 

sentieri e nuove strade che sono sempre in salita ma vale la pena 

percorre. Grazie Sara per aver condiviso con me la tua storia.


Commenti

Post più popolari